Sistema Museale di Ateneo

Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina -
il menu di navigazione -
English | Caratteri normali - Caratteri grandi

Contenuto della pagina

settembre 2011

logo

Sito internet della mostra
Allegati e Links
"Boscovich and his time through the Pavia University Library and Museums"

A cura di Fabio Bevilacqua, Lea Cardinali (Dipartimento di Fisica “A. Volta”)
Coordinamento organizzativo di Patrizia Contardini (Sistema Museale di Ateneo)

Salone Teresiano della Biblioteca Universitaria di Pavia

12 - 30 settembre 2011

La Biblioteca Universitaria di Pavia ha ospitato dall’8 al 30 settembre due iniziative di rilievo internazionale organizzate dall’Università di Pavia, insieme al Comitato Scientifico per l’Edizione Nazionale delle Opere e della Corrispondenza di R. G. Boscovich, per commemorare il terzo centenario della nascita di Ruggiero Giuseppe Boscovich (Ragusa 1711 – Milano 1787):

il convegno Boscovich 2011 con la partecipazione di esperti provenienti da diversi Paesi per discutere specifici aspetti dell’ attività scientifica di Boscovich (8-11 settembre);

la mostra Boscovich and his time through the Pavia University Library and Museums, aperta al pubblico il 12 settembre. Prestigiose edizioni delle sue pubblicazioni, stralci dalla sua ricca corrispondenza, documenti originali e strumenti dell’epoca tracciano il profilo biografico e scientifico di un personaggio eclettico che ha attraversato l’Europa per scienza e diplomazia da testimone attivo dei mutamenti storici e scientifici che l’hanno caratterizzata.

R. Boscovich è un personaggio straordinario nel panorama scientifico del Settecento e con le sue numerosissime opere, molte delle quali patrimonio della Biblioteca Universitaria che ospita le attività celebrative, ha dato contributi a un numero notevole di discipline. Due tra tutte, la sua Philosophiae naturalis theoria del 1758 (divenuta poi la celebre Theoria Philosophiae naturalis del 1763) e l’Opera Pertinentia del 1785 per ricordare i capisaldi della sua produzione scientifica.

 



Torna all'inizio