Sistema Museale di Ateneo

Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina -
il menu di navigazione -
English | Caratteri normali - Caratteri grandi

Contenuto della pagina

Data di pubblicazione. 2011

Cataloghi copertina

Curatore

Mazzarello, P. e Fregonese, L.

 

Editore

CLU: Pavia

 

ISBN

ISBN 978-88-77910-28-3

 

Allegati e Links

 

 


Pavia e le svolte della scienza: a cura di Paolo Mazzarello e Lucio Fregonese

Clu, Pavia, 2011. - VI, 99 pp.

 

"Vi sono luoghi in cui le dimensioni dello spazio e del tempo convergono, dove le linee della storia si intersecano producendo transizioni misteriose che diventano simboli della creatività umana. Pavia è uno di questi, grazie alla sua Università. Nel corso dei 650 anni della sua storia accademica, questa città ha testimoniato molte volte la capacità dell’uomo di raggiungere nuovi traguardi, di superare i confini del noto, di gettare per la prima volta lo sguardo nel futuro. Forse non c’è nessun altro luogo in Lombardia dove la storia della scienza e della cultura è stata più densa di avvenimenti, pur nelle inevitabili fluttuazioni della storia.

I curatori di questo libro, che è anche catalogo della mostra dallo stesso titolo realizzata nell’ambito delle celebrazioni del 650° anniversario dalla fondazione dell’Università di Pavia, si sono posti il compito di coordinare un gruppo di autorevoli esperti nell’ambito scientifico e umanistico al fine di illustrare storicamente, ma anche con finalità didattiche, alcuni dei momenti più significativi nei quali Pavia è stata seme di conoscenza per la cultura mondiale. Senza pretese di completezza questo libro si propone di descrivere in maniera originale alcuni dei principali punti di svolta nella storia della scienza che si sono realizzati nella nostra città. I lettori e i visitatori della mostra saranno dunque accompagnati in un viaggio affascinante lungo frontiere conoscitive che mutano e si frantumano, dalla fisica alle neuroscienze, dalla matematica più contraria al senso comune, ai fenomeni fondamentali della vita, dalle scienze umane a quelle giuridiche. Incontrando personaggi che sono icona della grandezza e del genio umano, da Alessandro Volta a Lazzaro Spallanzani, da Camillo Golgi a Vittorio Erspamer, da Girolamo Cardano ad Eugenio Beltrami, da Cesare Beccaria a Ugo Foscolo. Come si vedrà, le ricerche realizzate a Pavia non si esaurirono con la scomparsa dei loro autori, ma spesso, in maniera carsica, ebbero la ventura di riemergere a distanza di tempo, sotto forme mutate, permettendo di aggredire nuovi problemi e di gettare sguardi inediti su antichi enigmi. Dal passato, dunque, la proiezione nel futuro che giunge a lambire l’epoca contemporanea in molti settori della ricerca scientifica.

La storia dell’Università di Pavia è una ricchezza per la città, un suo patrimonio importante, fatto di possibilità che si sono realizzate. Altre città universitarie non possono testimoniarlo con la stessa intensità e lunga durata. Questo libro è primariamente rivolto a tutti coloro che amano la scienza e sentono la simpatia dei luoghi, dei documenti, delle immagini e degli oggetti, il loro potere cioè di comunicare sensazioni ed emozioni, sapendo che queste facoltà sono la base di ogni percorso conoscitivo. Ma più in generale la nostra speranza è che tutti, attraverso la bellezza della storia universitaria pavese, possano iniziare un viaggio affascinante che non si esaurisca in se stesso, ma diventi occasione di ulteriori stimoli e approfondimenti culturali."

Paolo Mazzarello
Università di Pavia, Dipartimento di Medicina Sperimentale, Sistema Museale di Ateneo

Lucio Fregonese
Università di Pavia, Dipartimento di Fisica, Sistema Museale di Ateneo.

 


Torna all'inizio