Sistema Museale di Ateneo

Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina -
il menu di navigazione -
English | Caratteri normali - Caratteri grandi

Contenuto della pagina

Data di pubblicazione. 2006 (2007)

Approfondimenti
 
ISBN: 9788833917139
 
 
 

P. Mazzarello. Il Nobel dimenticato. La vita e la scienza di Camillo Golgi. Bollati Boringhieri Torino (2006); seconda edizione e ristampa 2007
Il Nobel dimenticato
La vita e la scienza di Camillo Golgi
Mazzarello Paolo
Nel centenario del primo premio Nobel dato a un italiano: la biografia di Camillo Golgi.
Anno 2006
Collana «Saggi scienze»
Prezzo €40,00
672 pp.

 

il contenuto
«Scusi professore, lei che è italiano mi può spiegare cosa significa il nome latino Golgi?» Si tratta di una domanda plausibile per uno studente americano che pur avendo incontrato molto spesso il termine «Golgi», in locuzioni come Golgi complex o Golgi apparatus, non ha mai sentito parlare di Camillo Golgi, tanto da ritenere più probabile che si tratti di una parola latina di cui ignora il significato piuttosto che di uno scienziato in carne e ossa.

Tra le molte cause che contribuirono ad appannare e a sbiadire la figura di Camillo Golgi (1843-1926), vi è certamente il suo ostinato rifiuto della «teoria del neurone» (secondo cui il sistema nervoso è composto da unità cellulari indipendenti anche se reciprocamente connesse tra loro), sostenuta dallo spagnolo Santiago Ramón y Cajal con il quale Golgi condivise il premio Nobel per la Medicina nel 1906. La teoria del neurone si impose nel corso del ventesimo secolo e divenne il paradigma fondamentale delle neuroscienze: la sconfitta scientifica di Golgi ebbe il sapore della beffa, in quanto proprio i suoi studi furono tra i contributi più rilevanti per l’affermarsi della teoria da lui tanto avversata.

Obiettivo di Paolo Mazzarello, nel tracciare la biografia scientifica di Camillo Golgi è recuperare la perduta identità storica di questo grande ricercatore, a cui dobbiamo alcuni dei più entusiasmanti contributi che il nostro paese abbia saputo offrire nell’ambito della biologia e della medicina e che sono alla base della moderna concezione del cervello e della cellula.

Indice
Premessa. Golgus, Golgi
Rigraziamenti
Sigle usate nel testo
Il Nobel dimenticato
1. Fra rivoluzione e conservazione
2. «Spia chi studia il tedesco»
3. La «risorta Atene»
4. La via istologica ai segreti del cervello
5. Un rudimentale laboratorio in una piccola cucina
6. Come un albero nella foresta
7. Globuli, granuli e fibre
8. Orientarsi nel labirinto
9. Il professore innamorato
10. Corpuscoli sensitivi, imbuti e trasfusioni
11. Indagini neuroanatomiche
12. Polemiche e studi vari
13. Il segreto delle febbri intermittenti
14. Un duello per Anna Kuliscioff
15. La malaria delle polemiche
16. I profeti del neurone
17. Una apparente questione di priorità
18. Panteismo protoplasmatico
19. Golgi versus Cajal: olismo e riduzionismo
alle origini delle neuroscienze
20. Il paradosso storico delle neuroscienze
21. Una tranquilla vita di laboratorio
22. Battaglie politiche e minacce milanesi
23. Un elegante reticolo «nascosto entro il corpo cellulare»
24. Il laboratorio dove si fa «ogni giorno una scoperta»
25. Lo splendore e il gelo di Stoccolma
26. Ritorno alla ricerca
27. Nuove polemiche
28. Il velo di Iside
29. Lavorare fino all’ultimo

Appendice. «Sulla fina anatomia degli organi centrali del sistema nervoso»
Bibliografia di Camillo Golgi
Bibliografia generale
Indice dei nomi

l'autore
Paolo Mazzarello insegna Storia della medicina all’Università di Pavia.
È autore di diversi saggi pubblicati su riviste internazionali e di due libri apparsi
nelle nostre collane.

 

Recensioni

“Si scontrarono due mondi, quello ancora ottocentesco e quello arrembante e già «mediatico» del '900”.
(la Repubblica, Michele Smargiassi, 03/09/2006)

“Camillo Golgi, Nobel per la medicina nel 1906, lo stesso anno in cui fu premiato Carducci, ma a differenza del poeta a lungo dimenticato: ora una densa biografia e una mostra a Pavia rievocano la sua figura e la disputa (persa) con il collega-rivale, lo spagnolo Ramòn y Cajal.”
(ttL, Piero Bianucci, 09/09/2006)

“Lontano dall’essere una mera biografia, il libro di Paolo Mazzarello, utilizza la vita e l’attività di Golgi come occasione per ricreare l’atmosfera culturale dell’Europa nella seconda metà dell’Ottocento e nei primi anni del Novecento,e per illustrare i problemi scientifici ed epistemologici della ricerca biomedica di allora”.
(Gaetano di Chiara, Il Sole 24 ore, 08/10/2006)

“Proprio l’oblio in cui sono caduti nella seconda metà del Novecento il nome e l’opera di Camillo Golgi ha spinto Paolo Mazzarello a scrivere Il nobel dimenticato, una documentata e meticolosa biografia del padre italiano delle neuroscienze. Ma perché il nome di Golgi è stato inghiottito dal buco nero della dimenticanza? Potrà apparire strano e paradossale, ma il primo indiziato e addirittura colpevole è proprio lo stesso Golgi”.
(Giancristiano Desiderio, Secolo d’Italia, 12/11/2006)

"L'ampia biografia scientifica di Golgi scritta da Paolo Mazzarello contribuisce a commemorare efficacemente lo scienziato che ha segnato, in maniera determinante se pur controversa, la nascita delle moderne neuroscienze."
(Mariafosca Franzoni, L'Indice, dicembre 2006)


 

 

Torna all'inizio